Ultimo aggiornamento:

Il lavoratore (di Richard Dehmel)

Categorie Blog, suggestioni migratorie0 Commenti
il lavoratoe di richard dehmel

Abbiamo un letto, abbiamo un figlio, moglie mia!

Noi abbiamo anche un lavoro e più di tutto noi

abbiamo il sole, la pioggia e il vento.

E a noi manca solo una piccolezza

per essere così liberi, come lo sono gli uccelli:

il tempo.

 

Quando la domenica camminiamo tra i campi, figlio mio,

e sopra le spighe in lungo e in largo

vediamo sfolgorare le rondini blu,

non è il modesto vestito a mancarci

per essere così belli, come lo sono gli uccelli:

ma solo il tempo.

 

Solo il tempo! Noi fiutiamo l’odore del vento di temporale, noi popolo.

Solo una piccola eternità.

A noi non manca proprio nulla moglie mia, figlio mio,

di tutto questo, quello che dentro di noi cresce

per essere così audaci come lo sono gli uccelli.

Solo il tempo!

 

Ascolta qualche altra storia dalle rane
dopo puoi anche cacciarle con la scopa
Entra nello stagno

Lascia un commento